Luoghi della Cultura, ecco i finanziamenti per la provincia di Latina

Ancora un passo avanti nella tutela delle bellezze del Lazio: prosegue il processo di rinnovamento delle strutture culturali regionali. È stata pubblicata la graduatoria relativa alla seconda edizione dell’Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio. Sono 48 progetti dedicati alla riqualificazione di musei, archivi storici, biblioteche, aree, parchi archeologici e complessi monumentali ammessi a finanziamento: i primi 21 (2 in provincia di Frosinone, 4 in provincia di Latina, 4 in provincia di Rieti, 7 in provincia di Roma e 4 in provincia di Viterbo) verranno finanziati subito mentre i restanti 27 (6 in provincia di Frosinone, 3 in provincia di Latina, 3 in provincia di Rieti, 10 in provincia di Roma e 5 in provincia di Viterbo) saranno inseriti nel bilancio 2021.

“Con circa 5,2 milioni di euro vengono finanziati  i primi 21 progetti di valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio. Dai musei civici alle biblioteche comunali, dalle ville agli archivi storici, continuiamo a investire nella bellezza e nella salvaguardia del nostro patrimonio culturale, storico e artistico. La Regione sta lavorando per dare la possibilità a tutti coloro che sono risultati idonei al finanziamento di ottenere nel 2021 i fondi richiesti e realizzare così ogni progetto.

Per la provincia di Latina:

Comune di Cori – Riqualificazione impiantistica, fruibilità, risparmio energetico del Museo della Città e del Territorio di Cori

Comune di San Felice Circeo – Realizzazione della Biblioteca Civica – Centro Studi e Documentazione Cultura del Mare presso l’edificio “D” del complesso scolastico Leonardo da Vinci;

Comune di Minturno – Valorizzazione e fruizione multimediale del Complesso monumentale dell’area archeologica di Minturnae, della Via Appia e del Passo del Garigliano;

Comune di Ventotene – Sviluppo dei sistemi multimediali necessari a rendere fruibile la storia e i personaggi che hanno caratterizzato il confino politico sull’isola di Ventotene e S. Stefano e che hanno reso possibile la scrittura del Manifesto di Ventotene “Per un’Europa libera e unita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*