Stallino, ovvero come restituire il cuore alla città di Latina

Il nostro obiettivo è quello di restituire alla città il suo cuore fondante: curare le radici è importante per guardare al futuro con maggiore consapevolezza. Sino ad oggi Latina si è curata poco del suo passato, del recupero di valori condivisi. Per questo penso che lo Stallino di piazza quadrato possa essere ristrutturato e diventare un punto nevralgico per la cultura e la socialità.

Occorre elaborare un progetto per lo stallino, anche a seguito del finanziamento regionale che prevede un primo step di messa in sicurezza e bonifica dell’area. Lo stallino quale sede per una ‘residenza artistico-culturale’, finalizzata alla diffusine della cultura e delle arti e dello spettacolo dal vivo.

CORONAVIRUS, BOLLETTINO ASL LATINA 3 APRILE

Più 20 Casi rispetto a ieri.
Rispetto alla giornata di ieri, si registrano 20 nuovi casi positivi, di cui 17 trattati a domicilio. I casi sono distribuiti nei comuni di: Terracina (5), Itri(4), Sezze (3), Latina (2),Cisterna (1), Sermoneta (1), San Felice Circeo (1), Formia (1), Castelforte (1), Minturno (1).

CORONAVIRUS, BOLLETTINO ASL LATINA 2 APRILE

Più 6 casi positivi Rispetto alla giornata di ieri, si registrano sei nuovi casi positivi, di cui 5 trattati a domicilio. I casi sono distribuiti nei comuni di: Terracina (2), Fondi (2),Cisterna (1), Gaeta (1).
Si è registrato il decesso di un paziente, residente a Fondi, presso il Reparto di Medicina Covid dell’Ospedale S.M. Goretti di Latina.

CORONAVIRUS, LA DURA LEGGE DEI PREZZI IN SALITA DA UNA SETTIMANA

La spesa media costa quasi il doppio e c’è chi chiede più controlli da parte della Guardia di Finanza. Enrico Forte, Pd, scrive al Prefetto.

Qualcosa nella filiera del consumo si stava inceppando. Lo si è capito la scorsa settimana, da quelle file ai supermercati, dalla riduzione generalizzata e inevitabile dell’offerta. Non era solo una sensazione: il prezzo dei generi alimentari di più largo consumo sono saliti, in alcuni casi raddoppiati. La farina è passata da 60 centesimo a un euro al chilo nell’arco di una settimana, l’ortofrutta (di qualunque tipo) è stabile sui 2,40 euro al chilo. Le associazioni dei consumatori e anche alcuni politici cominciano a chiedere controlli più serrati proprio nella settimana in cui si vede la luce in fondo al tunnel, la stessa in cui migliaia di persone stanno facendo la spesa anche per chi non può permetterselo. No, questa volta non stiamo remando tutti dalla stessa parte perché qualcosa nella sbandierata rete del «siamo tutti uguali e nessuno deve restare indietro» si è rotto. Il consigliere regionale del Pd Enrico Forte ha scritto al Prefetto, il parlamentare Raffaele Trano ha chiesto verifiche da parte della Guardia di Finanza.

di Graziella Di Mambro

RETE DI SOLIDARIETA’ PER DISTRIBUZIONE BUONI SPESA ALLE FAMIGLIE

“In ordine all’emergenza Covid, ritengo che la task force istituzionale per il Comune di Latina sia una occasione per lanciare e valutare proposte, rivoluzionare ed ammodernare la macchina amministrativa, il sistema di gestione del territorio, i rapporti tra Comune e cittadini.

La priorità oggi è garantire che le risorse dei buoni spesa disposti da Regione e Stato arrivino ad una platea il più ampia possibile ed in maniera equa: pertanto la rete di solidarietà, composta da parrocchie, volontariato religioso e laico, va tenuta in grande considerazione nell’individuare i bisognosi. Mettiamo da parte la burocrazia e facciamo prevalere il buon senso per essere il più veloci possibile

In seconda istanza, l’invito che faccio all’amministrazione è di non interrompere la catena dei pagamenti verso fornitori, imprese, soggetti economici che insistono nel territorio comunale. Sbloccare eventuali crediti, e lo dico non solo per il Comune di Latina, oggi sarebbe un grande segnale verso il tessuto produttivo locale”.

Lo dichiara il consigliere regionale e comunale Enrico Forte (PD).

CORONAVIRUS, BOLLETTINO ASL 1 APRILE

Più 15 casi in provincia di Latina rispetto a ieri

Rispetto alla giornata di ieri, si registrano quindici nuovi casi positivi, di cui 14 trattati a domicilio. I casi sono distribuiti nei comuni di: Aprilia (2), Minturno (1), Fondi (1) e 11 casi presso una struttura socio assistenziale